Efficienza energetica: Bando Regione Lombardia per le PMI

La Regione Lombardia ha recentemente approvato, con il dgr n.4650 del 03/05/2021, i criteri che dovranno essere utilizzati per la predisposizione di un bando da 10 milioni di euro per le PMI, al fine di ridurre i consumi di energia e incentivare l’installazione di impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo.

Come ha spiegato l’assessore regionale dell’Ambiente e Clima, l’obiettivo di questa misura è quello di contribuire ad abbassare i consumi energetici e le emissioni climalteranti delle piccole e medie imprese (PMI). Per fare ciò è necessario migliorare l’efficienza energetica dei processi produttivi. Inoltre bisogna incrementare l’autoproduzione di energia rinnovabile e l’accumulo della stessa.

A chi è rivolto il bando?

I destinatari del bando sono le Piccole e Medie Imprese che operano nel settore manifatturiero o estrattivo (con partita iva registrata con codici Ateco B o C), aventi sede operativa in Lombardia. Si stima che siano circa 104.000 le imprese che rientrano in questa categoria nella regione Lombardia.

Dotazione finanziaria ed interventi ammessi

La dotazione finanziaria ammonta a €10.000.000, e verranno ripartiti come di seguito:

  • € 5.000.000 per l’efficientamento energetico degli impianti produttivi;
  • € 5.000.000 per l’installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia da destinare all’autoconsumo.

Il finanziamento è a fondo perduto ed è articolato come segue:

Linee 1 e 2: 50% dei costi per consulenza, perizia tecnica asseverata, progettazione, direzione lavori e collaudo degli interventi, nel limite del 10 % del totale dei costi previsti;

  • Linea 1: 40% delle spese ammissibili per interventi di efficientamento energetico;
  • Linea 2: 30% delle spese ammissibili (con le limitazioni più avanti indicate) per installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia da fonti rinnovabili, con possibile integrazione di sistemi di accumulo.

Per ciascuna linea, il contributo per gli investimenti non potrà superare l’importo massimo di €400.000,  al netto del contributo relativo alle spese per consulenza, perizia tecnica asseverata, progettazione, direzione lavori e collaudo degli interventi (nei limiti sopra indicati).

Tempistiche

Il bando sarà pubblicato a breve sul sito della Regione Lombardia, dove verranno date tutte le indicazioni per la presentazione della domanda. Come in tutti i casi di finanziamenti a fondo perduto, sarà necessario predisporre per tempo tutta la documentazione necessaria. I partecipanti dovranno richiedere con la massima tempestività l’accesso al contributo nel giorno di apertura del bando. Dopodichè, le PMI avranno a disposizione 15 mesi di tempo per realizzare gli interventi.

 

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

it_ITItalian