Tutorial GSE – cambio IBAN Conto Energia

Siamo tornati con un nuovo video sul nostro canale youtube dove, da qualche mese, stiamo pubblicando dei video incentrati sul fotovoltaico. Nello specifico stiamo creando una serie di tutorial che possono tornare comodi ai titolari di impianti fotovoltaici, per eseguire delle semplici ma utili operazioni sul portale del GSE.
Questo ente sicuramente è quello più importante per il cliente finale, perché eroga tutti i vari incentivi previsti per gli impianti a fonti rinnovabili. Molto spesso il cliente finale si trova a dover interagire con il GSE, sull’apposito portale. Quest’ultimo, per chi non lo usa tutti i giorni come noi, può sembrare poco intuitivo da gestire. Per questo abbiamo deciso di creare dei brevi video per aiutare tutti coloro che si trovano a navigare sul portale.

Conto Energia: aggiornare l’IBAN per gli incentivi

Nel video di oggi vogliamo aiutare tutti coloro che rientrano nel cosidetto “Conto Energia” e vogliono modificare l’IBAN su cui ricevono gli incentivi dal GSE. Molto spesso infatti riceviamo richieste da proprietari di impianti fotovoltaici che hanno la necessità di aggiornare le coordinate bancarie, ma non sanno come fare.

Cambiare l’IBAN: come si fa?

L’operazione in se non è difficile ma presuppone una serie di passaggi consecutivi che permettono di arrivare nella pagina specifica, dove è possibile inserire le nuove coordinate bancarie.
Dalla sezione “contratti” del portale dovremo entrare nel Conto Energia di riferimento e ricercare l’apposita finestra delle funzionalità. Da li troviamo la funzione “variazione dati bancari” e successivamente aprire un pannello riepilogativo. Proprio in questo pannello avremo la possibilità di inserire il nuovo IBAN e il nuovo Swift Code.
Una volta inseriti, potremo salvare il tutto e stampare la richiesta in formato pdf. Quest’ultima andrà firmata e allegata con un documento di riconoscimento in corso di validità.
Spiegandolo a parole potrebbe sembrare un’operazione complessa. Per questo in fondo all’articolo troverete il nostro video con la registrazione di tutta la procedura, dall’inizio alla fine. Seguendo il tutorial, anche un’operazione all’apparenza complicata come quella del cambio IBAN, può diventare davvero alla portata di tutti.

Conto Energia: di cosa si tratta?

Il Conto Energia era un meccanismo di incentivazione applicato dal GSE, a partire dall’anno 2005 e fino all’anno 2013. Questo bonus consentiva di ricevere una remunerazione sull’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico, per un arco temporale di 20 anni. Questo meccanismo è diventato operativo con l’entrata in vigore dei Decreti interministeriali del 28/07/2005 e del 06/02/2006 (I° Conto Energia) che hanno introdotto il sistema di finanziamento in conto esercizio della produzione elettrica. Negli anni a venire, con successivi Decreti Ministeriali, sono state introdotte alcune novità come l’applicazione della tariffa incentivante su tutta l’energia prodotta dall’impianto, la semplificazione delle regole di accesso alle tariffe incentivanti e la differenziazione delle tariffe anche in funzione del tipo di integrazione architettonica e della taglia dell’impianto.
Le disposizioni di incentivazione del Conto Energia sono terminate il 6 luglio 2013, dopo il raggiungimento del tetto di 6,7 miliardi di euro.

it_ITItalian